Photophantastes (Robotica.It)

Tra steampunk e fantascienza, tra fantasy e avventura, una storia incredibile che reinterpreta le origini della più famosa tra le fiabe moderne.

Robert Bruce Wayne, nonno di un altro famoso Wayne legato ai pipistrelli, e Charles Lutwidge Dodgson, che il mondo avrebbe conosciuto come Lewis Carroll: due studenti scapestrati, appassionati di tecnologia e di alcolici, si trovano di fronte a una scena incredibile. Tra i filari e su piantine calpestate, fra radici strappate e bulbi rosicchiati, impazza in una danza oscena una corte di grottesche creature, figure antropomorfe e femminee di dieci, dodici pollici di statura: volti smunti, lunari, affilati; gli occhi erano pozzi di oscurità, le labbra marcate di carminio. Una scoperta straordinaria, che per essere dimostrata richiederà l'uso della più sofisticata tecnologia moderna: il dagherrotipo. 
Mi ci sono voluti 7 anni per pubblicare questo racconto: finalmente sui webstore da martedì 14 marzo p.v. per i tipi Delos Digital; il mio quinto contributo alla collana Robotica.It a cura di Silvio Sosio.



Alessandro Forlani

sedicente scrittore, è nato negli anni '70 del XVII secolo, si è reincarnato nel XIX, nel XX e millenni a venire. Nerd, negromante e roleplayer e autore "difficile" di racconti fantastici. Di giorno si impaluda da docente universitario e ciacola di sceneggiatura, cinema e scrittura; di notte, che dovrebbe far l’artista, piuttosto guarda film, legge fumetti, ascolta musica barocca, gioca a soldatini e poi va a dormire. Perché crede che sia più sano scrivere in questo modo.

Nessun commento:

Posta un commento

Edited by K.D.. Powered by Blogger.