"Deinos": recensione di Paolo Ungheri

Una recensione di Paolo Ungheri all'antologia "Deinos", curata da Giovanni Grotto, cui partecipo con il racconto "Deinosrestaurant". Riporto di seguito la parte di articolo dedicata alla mia novella:

Gioia e tripudio dopo aver letto questo racconto! Il genere umano descritto attraverso i suoi due lati più discutibili: il cibo e il denaro. Perché non è mica scritto da nessuna parte che non si possano girare a proprio favore anche le sciagure peggiori… E fra una bistecca di triceratopo e alcuni sprazzi di cinismo, assistiamo al disfacimento di un mondo che merita quello che gli sta per accadere.
Voto: 9,5

Alessandro Forlani

sedicente scrittore, è nato negli anni '70 del XVII secolo, si è reincarnato nel XIX, nel XX e millenni a venire. Nerd, negromante e roleplayer e autore "difficile" di racconti fantastici. Di giorno si impaluda da docente universitario e ciacola di sceneggiatura, cinema e scrittura; di notte, che dovrebbe far l’artista, piuttosto guarda film, legge fumetti, ascolta musica barocca, gioca a soldatini e poi va a dormire. Perché crede che sia più sano scrivere in questo modo.

2 commenti:

  1. Addirittura un post dedicato?
    Che onore!
    Cmq grazie per la piacevole lettura, il tuo è a mio parere il migliore racconto dell'antologia. Quindi, chapeu! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la recensione.

      Poi arrossisco :-)

      Elimina

Edited by K.D.. Powered by Blogger.