Un'intervista su "Repubblica Sera"

Un'intervista di Marco Passarello su "Repubblica Sera" (30.09.2014) a proposito della fantascienza ottimista e il Progettp Hieroglyph: sono in ottima compagnia dei colleghi Piero Schiavo Campo, Dario Tonani e Giovanni De Matteo. L'articolo, con i nostri interventi per esteso, apparirà prossimamente sulle pagine di "Robot".


Alessandro Forlani

sedicente scrittore, è nato negli anni '70 del XVII secolo, si è reincarnato nel XIX, nel XX e millenni a venire. Nerd, negromante e roleplayer e autore "difficile" di racconti fantastici. Di giorno si impaluda da docente universitario e ciacola di sceneggiatura, cinema e scrittura; di notte, che dovrebbe far l’artista, piuttosto guarda film, legge fumetti, ascolta musica barocca, gioca a soldatini e poi va a dormire. Perché crede che sia più sano scrivere in questo modo.

2 commenti:

  1. Ci siete tutti: i miei fantascientisti italiani preferiti, i più grandi fra quelli che conosco. E il titolo dell'articolo mi ha riempito di gioia, finalmente!

    RispondiElimina

Edited by K.D.. Powered by Blogger.