Il mese di Marzo


Se anche infuriasse la bufera di neve, e il termometro scendesse a Cocito, Marzo per me è Primavera. Punto. E da sempre ritengo che il Cantico di Francesco sia l’espressione dell’animo più consona alla stagione. Ascoltiamolo in silenzio da Arnoldo Foà.


Eh sì. Asciugatevi le lacrime con i petali dei nuovi fiori. Stendetevi sull'erba profumata...

Marzo, per me, è foriero di notizie; che spero liete per i miei cinque lettori. Ovvero:

Lunedì consegnerò alla Kipple Editore bozze e contratto di una nuova antologia steampunk: All'Inferno, Savoia!; che raccoglie in e.book tutti-dico-tutti i miei racconti a vapore. L'uscita è prevista entro il mese: mettete carbone nelle vostre caldaie!

Nel weekend dal 15 al 17 sarò al Cartoomics di Milano - sezione fantascienza; epica nerdunata che, se siete nei paraggi, non potete mancare. Organizzata dall'Associazione Culturale Galaxy, la sezione prevede incontri con ospiti quali Maico Morellini (Premio Urania 2010); Franco Brambilla (illustratore; copertinista Urania) e Dario Tonani: uno fra i maggiori autori di SF italiani sul quale non dirò nulla, ché altrimenti questo blog diventerebbe una sua apologia.

Giovedì 21 Marzo alle 16.00, se siete di Pesaro o dintorni, terrò alla Biblioteca San Giovanni, su invito dell'Istituto, un incontro sul mio mestiere di scribacchino. Portate i pomodori e che siano ben marci. 

Entro le prossime due settimane, inoltre, spero di potervi dare concrete novità sul destino editoriale di Eleanor Cole delle Galassie Orientali: laggiù infatti, nel profondo della galassia, qualcosa si è mosso... Incrociate i tentacoli, le chele o le viscide appendici che spacciate per prensili.

Infine: messi da parte gli esercizi dell'orrore, intendo partecipare con un paio di racconti di nuovo al Premio Robot (che non ho vinto: mi ha stracciato Tonani! ma i racconti con cui ho gareggiato appariranno entro l'anno sull'omonima rivista) e al Premio Stella Doppia. Purtroppo le regole impongono che le novelle non vengano pubblicate neppure su blog; quindi dovrò privarmi del vostro utile parere. Sarò inoltre presente a fine mese nell'antologia 50 Sfumature di SF, pubblicata in e.book da La Mela Avvelenata Book Press.

Leggerete invece presto su queste pagine il mio grido di uomo della strada, casalingo di Voghera, opinionista da bar, sulle recenti elezioni politiche & timori e sviluppi: in forma ovviamente di racconto di fantascienza. Non mi interessano i pistolotti, le analisi che non so né son capace di fare; epperò non so star zitto, io scrivo fiction, contentatevi: mi batto così.

Chiedo venia se occorrerà più del previsto: entro il mese, fra le altre cose, è possibile che completi il trasloco. Vado a vivere da solo; come i ragazzi della metà dei miei anni poterono fare nei glamour '80.

Felice Primavera.

Alessandro Forlani

sedicente scrittore, è nato negli anni '70 del XVII secolo, si è reincarnato nel XIX, nel XX e millenni a venire. Nerd, negromante e roleplayer e autore "difficile" di racconti fantastici. Di giorno si impaluda da docente universitario e ciacola di sceneggiatura, cinema e scrittura; di notte, che dovrebbe far l’artista, piuttosto guarda film, legge fumetti, ascolta musica barocca, gioca a soldatini e poi va a dormire. Perché crede che sia più sano scrivere in questo modo.

4 commenti:

  1. Buona Primavera! Se ti capita, fai un salto alla Biblioteca elsa Morante di Ostia. Dalle finestre si vede il mare e la gente che arranca digià lungo l'arenile.

    RispondiElimina
  2. Ahahah, in bocca al lupo per tutto caro Alessandro. A "Cartoomics" però non ci sarò, perché sarò alla "Deepcon" di Fiuggi, purtroppo negli stessi giorni! Grazie delle citazioni, au revoir.
    Dario

    RispondiElimina
  3. Ottime le notizie editoriali, spero che prima o poi capiti l'occasione per incontrarci.

    RispondiElimina
  4. Grazie della partecipazione ragazzi! Ora torno a letto con 38° di influenza che annunciano la salubre Primavera :-D

    RispondiElimina

Edited by K.D.. Powered by Blogger.