Il modellismo come supporto alla Narrativa: Boltpistol & Chainsword

Le armi dei romanzi di SF militare sono spesso più sofisticate o... più primitive di quelle attuali. E' il caso di due armi fra le più iconiche dell'universo di Warhammer 40.000: la boltpistol (in italiano: pistola requiem) e la chainsword (spada a catena).
Space Marine con boltpistol & chainsword: quanti ne avete uccisi nelle vostre partite a Warhammer 40.000?

Scrivendo scene action spesso ci si dimentica quanto e quale ingombro diano tali aggeggi, e di fronte a una pistola calibro 75 (!), e nient'altro che una motosega adoperata come spada (!), anche un autore spadaccino esperto o abituale tiratore può trovarsi in difficoltà. Io, figuriamoci, ho praticato un po' di scherma quand'ero molto giovane: e ciò che so di pistole e spade l'ho imparato dai film e i libri.

Dunque ho deciso di fabbricarmi una boltpistol e una chainsword per meglio immaginare il loro impiego in combattimento.

Non sono un cosplayer né pratico il roleplay live: ho avuto a disposizione solo Vinavil, cartone e qualche tappo di bottiglia. Il risultato è quanto di meglio mi è riuscito di costruire (e dipingere).





... e devo ammettere che già questi ordigni, di leggerissimo cartone e colla, mi risultano a brandirli molto poco maneggevoli! La spada è lunga complessivamente 70 cm e spessa 4 cm, la pistola quasi 30 cm. Fossero fatte di ceramite, acciaio o plastacciao dubito fortemente sarei capace di sollevarle.

D'ora in avanti nei miei racconti sarò molto parsimonioso di fendenti e pistolettate!

Chainsword: un'arma da gentleman psicopatici

L'Inquisitore Alexander dell'Ordo Hereticus non approva questo post!



Alessandro Forlani

sedicente scrittore, è nato negli anni '70 del XVII secolo, si è reincarnato nel XIX, nel XX e millenni a venire. Nerd, negromante, roleplayer e autore "difficile" di racconti fantastici. Di giorno si impaluda da docente universitario e ciacola di sceneggiatura, cinema e scrittura; di notte, che dovrebbe far l’artista, piuttosto guarda film, legge fumetti, ascolta musica barocca, gioca a soldatini e poi va a dormire. Perché crede che sia più sano scrivere in questo modo.

Nessun commento:

Posta un commento

Edited by K.D.. Powered by Blogger.